Spese funebri: Tutti i Costi da Affrontare per un funerale nel 2021

Tutto quello di cui hai bisogno di sapere sulle spese i diritti e gli aiuti messi a disposizione per fronteggiare il costo del funerale

Oggi giorno morire non è per niente economico. Se in più si aggiungono i costi della cerimonia, della bara e sepoltura fiori, auto ecc. il prezzo può arrivare alle stelle. Mediamente una semplice sepoltura può superare anche i 4.000 euro.

Per quelle persone che hanno una disponibilità economica limitata, poter ricordare la vita del defunto e di omaggiarne la memoria anche con un semplice funerale può essere molto costoso. Ci sono pero dei diritti ed agevolazioni che non tutti conosco, che ti aiuteranno in caso di problemi economici. “Ma andiamo per gradi”. Iniziamo a conoscere e a capire quali e quanti sono i costi principali che supporta organizzare un funerale.

Contenuti

tutti i costi ed aiuti funerale
Costi del funerale: i fattori che incidono sul prezzo

Tutte le spese principali da pagare nella celebrazione di un funerale

Suddivisione dei costi del funerale

A chi tocca pagare le spese funerarie, suddivisione tra parenti ed eredi

Come fronteggiare i costi di un funerale

Consigli su come affrontare i costi del funerale se i nostri soldi a disposizione sono insufficienti

Detrazioni spese funebri

Tutte le informazioni su come detrarre le spese funerarie e chi può detrarle dalla dichiarazione 730

Assicurazione funeraria

Come funziona una assicurazione funeraria, quali vantaggi ci offre e se effettivamente conviene farla

Altri tipi di funerali

Funerale ecologico, funerale militare e funerale di povertà

Costo del funerale: i fattori che incidono sul prezzo

Quanto costa un funerale completo? Normalmente il costo di un funerale cambia molto in funzione del tipo di sepoltura, ma sopratutto dai servizi richiesti e dal tipo di cerimonia che si andrà ad organizzare.

Ogni uno di noi ha la possibilità di scegliere come onorare il defunto se con un funerale, standard, lussuoso, economico o sfarzoso. Ma in questo capitolo ti elencheremo principalmente i costi standard che siamo tenti a pagare in una semplice funerale

Nel dettaglio, i fattori che incideranno su costi del funerale sono:

  • Tipo di cassa: dipenderà principalmente dal tipo di legno e lavorazione
  • Il servizio di vestizione: servizio che si effettua per migliorare l’apparenza del defunto
  • Il trasporto del defunto: servizio di trasporto della salma
  • Cremazione: incenerimento della salma
  • Sepoltura: sepoltura della salma
  • Fiori e corone: fiori, ghirlande e cuscino funebre
  • Estumulazione: spostamento dei resti del cadavere

1. Costo Bara

Generalmente la bara è l’elemento più costoso da comprare in un funerale. Il prezzo dipenderà principalmente dal materiale e dal tipo di lavorazione da realizzare. Solitamente, si parte dai 600/700 € per una semplice cassa fino ad arrivare ai 4.500/5.000 € per bare realizzate in legno di mogano o rovere. Tutte le organizzazioni funebri oggi giorno realizzano le bare e concedendo anche di pagare a rate la bara scelta.

Pero, ricorda che non sempre è conveniente comprare la bara direttamente dall’organizzazione funeraria. Fare acquisti all’esterno, richiedendo preventivi a diverse aziende, può farti risparmiare notevolmente l’importo di questo elemento. Scopri piu informazioni sulle bare.

Ricorda che trovare e confrontare le spese funerarie è il modo migliore per risparmiare denaro. Leggi la guida su come scegliere la bara per il funerale

3. Costo servizio di vestizione

Il costo di un servizio di “vestizione de la salma” può variare, nei casi più semplici, da un minimo di euro 150,00 sino a superare i 500,00 euro, a seconda del lavoro eseguito.

La tanatoestetica, (che è quel processo in cui si effettuano delle pratiche sul corpo del defunto per migliore l’aspetto estetico durante il processo di veglia della salma) molte volte richiede alcuni interventi extra nei casi in cui si ha bisogno di migliorare, piaghe, macchie cutanee, cosmesi, o anche la ricostruzione di alcune parti della pelle. Può facilmente superare i 1.000 euro in casi complessi.

4. Costo trasporto funebre

Per richiedere l’auto funebre è necessario rivolgersi sempre all’organizzazione funebre la quale si impegnerà alla preparazione della macchina scelta e quindi al trasporto della salma. La scelta dell’auto chiaramente inciderà sul prezzo che varierà a seconda della macchina scelta. Ci sono auto funebri realizzate da BMW e Mercedes molto più costose rispetto a

4.1 Costo trasporto salma da un comune ad un altro

Quanto costa trasportare una salma da un comune all’altro? È difficile calcolare esattamente i costi del trasporto, questi variano a seconda del servizio che andremo a contrattare.

Generalmente il costo del trasporto funebre in auto è di 0.40 €/km per distanze che superano i 2000 km. Per distanze inferiori a 2000 km il prezzo viene concordato di volta in volta con il cliente e comunque non supera 0.7 €/km.

4.2 Costo rimpatri salma dall’estero

Anche per quanto riguarda il costo del rimpatrio della salma non è possibile calcolarlo esattamente. Ci sono fattori che influiscono sul prezzo come, le tariffe del luogo in cui è avvenuto il decesso e la distanza da percorrere con i mezzi di trasporto. Quindi eventuali biglietti aerei o ferroviari

Generalmente un rimpatrio non costa mai meno di 2.500€ incluso servizio di documentazione, trasporto aereo della salma, feretro, e assistenza. Il costo del biglietto aereo o dei trasporti influiscono notevolmente sul prezzo da pagare che può variare da 800€ a 5000€ per lacune località.

5. Quanto costa un funerale con cremazione?

Molti pensano che un funerale con cremazione costa meno di un funerale tradizionale. In parte potrebbe Esserlo, ma non credere che si risparmi molto di più rispetto un funerale tradizionale. La cremazione ti permette di risparmiare sulla bara, infatti potresti acquistarne più una economica dato che andrà bruciata ed anche sui costi cimiteriali in quanto si può anche decidere di conservare le ceneri a casa.

Il costo della cremazione in quanto la cremazione sia un servizio pubblico, i prezzi sono controllati dallo Stato che decide le tariffe da pagare, e a sua volta ogni comune ha la possibilità di poter modificare il costo da pagare. Nel 2020 il prezzo fissato della cremazione è di 511,6€ che comprende solo il costo del forno crematorio. A Roma, ad esempio, i prezzi della tassa per questo servizio è di 700 euro.

6. Quanto costa una sepoltura?

Chiarito quanto costa la cremazione, adesso parliamo delle spese da sostenere per la tradizionale sepoltura.

Per una sepoltura sotto terra in tomba, decidendo di eseguire una tipologia di funerale standard, possiamo dire che il costo si aggira sui 1.500 euro che comprende:

  • 700 euro di bara; (la più economica)
  • 100 euro per assunzione e organizzazione del servizio;
  • 74,50 euro per prelievo e trasporto alle camere mortuarie;
  • 109 euro per servizi di assistenza, cura e sorveglianza;
  • 164,50 euro per il funerale;
  • 390,50 euro per sepoltura sotto terra;
  • 2 euro di bollo.

7. Costi fiori e cuscino funebre

Se, decidi di avere fiori e corone, per una semplice presenza accettabile, dovresti pagare dai 400€ ai 600€. Di solito utilizzare dei fiori, è una soluzione economica per risparmiare sulle spese funebri. Le ghirlande che di solito sono ubicate intorno la bara hanno un costo che varia tra i 100€ e 200€ ciascuna.

Il cuscino funebre che viene poi posizionato sul feretro durante il trasporto in chiesa e successivamente al cimitero invece costa intorno ai 150€

Leggi la guida completa su come scegliere i fiori, corone e cuscino funebre.

8. Costo della lapide

Le lapidi sono ubicate sulla tomba e in media i prezzi cambiano in base al materiale che si sceglie. In genere i prezzi varano da un minimo di 400 € per un marmo travertino ai 1.200 € se si sceglie un marmo di Coreano. Di solito sono sempre le agenzie di pompe funebri che ti vendono la lapide, ma se acquistati nei negozi di terze parti potresti risparmiare molto sul prezzo.

9. Costo estumulazione (spostamento del cadavere)

La estumulazione è la operazione cimiteriale in grado di recuperare i resti mortali di un defunto sepolto in muratura, in un loculo o sepoltura di famiglia, da almeno vent’anni.

Per il trasporto fuori dal Comune i costi sono:

  • €  65,00 diritto d’apertura tomba;
  • € 214,00 estumulazione;
  • € 16,00 in marca da bollo per la domanda di trasferimento fuori Comune (da apporre alla domanda consegnata a Protocollo);
  • € 48,00 (3 marche da bollo da 16,00 Euro) per le pratiche cimiteriali.

Nel caso di spostamento da un cimitero cittadino all’altro o all’interno dello stesso cimitero

  • € 172,00 diritto d’apertura tomba e tumulazione; se l’estumulazione avviene per rientro cimitero di zona salme tumulate in altri cimiteri comunali per carenza posti la tariffa viene agevolata a € 68,00.
  • € 214,00 estumulazione;

Nota: sia in caso che nell’altro se al momento dell’apertura della tomba il feretro risultasse deteriorato, occorrerà rivestirlo in zinco, questa operazione è a cura dell’impresa di pompe funebri.


Chi paga le spese funebri? Spese funebri ed eredi

Tutti questi costi precedentemente elencati cadono sul patrimonio ereditario e quindi sugli eredi. A dover pagare le spese funebri sono gli eredi in proporzione alla quota ereditaria. Gli eredi sono quelle persone che hanno accettato la eredità. In molti casi pero, non si sa chi saranno gli eredi però il funerale bisognerà pur pagarlo. In questi casi nessuno è tenuto a dover pagare il funerale. Ma sappiamo che le cose non vanno così e che in qualsiasi famiglia c’è chi provvede a una degna sepoltura anche se ancora non è tenuto a farlo. Ecco come la giurisprudenza ha risolto il problema.

Quali parenti devono pagare le spese del funerale?

Quando il debito delle organizzazioni funebri ricade sugli eredi, entrano in gioco i chiamati all’eredità, sono coloro che non hanno ancora accettato l’eredità, pero possono diventare eredi. In questo caso succede spesso che un chiamato all’eredità anticipi l’intera somma da pagare del funerale, e che successivamente verrà ripartita tra gli eredi. Chi ha anticipato la spesa può anche rifiutare la proprietà, in questo caso verrà rimborsato dagli eredi del 100% della somma spesa.

Come si dividono le spese funerarie?

Come abbiamo anticipato in precedenza, la divisione delle spese funebri avviene secondo le rispettive quote di eredità e non per quote uguali. Quindi, per esempio in una famiglia in cui si ha una madre e due figli, la madre sosterrà il 50% delle spese funebri mentre a carico dei due figli il 25% a testa.

Da dove prendo i soldi per pagare le spese funebri?

Spesso e volentieri è il defunto che stanzia una parte dei soldi sul conto e destinarlo alla celebrazione del funerale. Quando questo succede possiamo rivolgersi alla banca e richiedere l’importo necessario. Quand’è così, è possibile rivolgersi alla banca per prelevare il necessario.

Come fronteggiare i costi di un funerale se non si hanno i soldi da parte

In Italia ci sono diversi modi di poter celebrare il funerale se non si hanno i soldi sufficienti. Ci sono soluzioni per sostenere i costi derivanti dai servizi funebri resi a persone con risorse economiche insufficienti, che non hanno coperture assicurative o familiari che le assumono.

Chi paga il funerale se non si hanno i soldi?

Ci sono diversi soluzioni se abbiamo difficoltà economiche:

Funerale comunale

Se il defunto è nullatenente, è l’Ente locale a farsi carico dei costi del funerale. In questo caso, ci sono due tipi di funerali, i funerali sociali ed i funerali gratuiti di povertà.

  • I funerali di povertà sono funerali completamente gratuiti completamente a carico del comune.
  • I funerali sociali invece è il Comune che chiede di praticare uno sconto del 50%

funerale comunale

Detrazioni spese funebri

La detrazione delle spese funebri spetta in dipendenza della morte ed hanno come limite € 1.550, indipendentemente dal grado di parentela del defunto. In questa guida troverai tutte le informazioni necessarie per richiedere la detrazione della spesa


Assicurazione funeraria

L’assicurazione funebre è spesso sottovalutata dalle persone. Molti non considerano quanto possa essere costoso un funerale o la cremazione. Le spese funebri medie possono costare circa 4.000€ secondo In questa guida troverai le informazioni riguardanti la previdenza funeraria


Costi dei differenti tipi di funerali

I funerali sono unici come le persone che celebrano. A seconda della tipologia di funerale e religioso o situazione economica, si può scegliere un tipo di funerale rispetto che un altro.

Cavalli e carrozza funebre

Un funerale in carrozza con i cavalli non è disponibile dappertutto, ma può fornire un’alternativa unica al classico carro funebre e dare alle famiglie più stile ed eleganza. Chi offre questo servizio generalmente ti dà la opzione di scegliere cavalli neri o bianchi e decorazioni personalizzate. Il costo di un funerale in cavallo con carrozza è più alto e generalmente viene calcolate a ore.

Funerale militare

I militari deceduti hanno diritto a una cerimonia funebre gratuita nel cimitero nazionale e una lapide solo se soddisfano determinati requisiti. Anche i coniugi e i figli del defunto militare hanno diritto alla terra e alla lapide nel cimitero nazionale. Se la persona deceduta era un veterano, attivo o in pensione, i familiari hanno diritto a vari benefici. Scarica il pdf con i benefici previdenziali a favore del personale militare e civile della difesa

Funerale ecologico

Il funerali naturali sono in aumento per due principali ragioni; la prima è che i materiali ecologici naturali e quindi materiali che rispettano l’ambiente. Per questo funerale si utilizzano le casse con il legno non trattato o in cellulosa. Questi funerali possono far risparmiare molto sul costo della bara in quanto sono molto più economici rispetto quelli tradizionali.

Domande frequenti




Torna in alto